Lazio serviva una punta? Tutti i nomi accostati

Lazio serviva una punta? Tutti i nomi accostati

agosto 27, 2018 0 Di Yuri Coss

La Lazio è stata autrice di un avvio di stagione tutt’altro che entusiasmante. Due sconfitte in due gare, maturate contro le prime due favorite del campionato. Prima il ko interno contro il Napoli, poi la sconfitta all’Allianz Stadium al cospetto della Juventus campione in carica. Batoste che fanno sorgere dei dubbi sul mercato dei biancocelesti, buono ma non all’altezza dei migliori. La domanda principale che sorge fin dal termine del mercato è: alla Lazio serviva una punta?

Lazio serviva una punta? I nomi accostati

Il nome che più di tutto è stato ripetuto nell’orbita dei biancocelesti è quello di Wesley. Il centravanti brasiliano, in forza al Bruges, era il nome più gettonato per affiancare Ciro Immobile. Tuttavia, le alte pretese da parte del club belga (circa 20 milioni di euro) hanno complicato l’affare. Inoltre, lo stesso giocatore ha preferito rimanere in Belgio per giocare la Champions League.

Lucas Perez, a lungo nel mirino della Lazio e poi approdato al West Ham

Altro nome molto gettonato è stato quello di Lucas Perez, centravanti spagnolo allora di proprietà dell’Arsenal. Il nome del centravanti iberico, però, non è mai stato una prima scelta sul taccuino di Igli Tare. Alla fine, dopo un interessamento da parte del Frosinone, Perez è stato ingaggiato dal West Ham, che ha sbaragliato la concorrenza.

Moussa Dembelé, centravanti francese di proprietà del Celtic, è stato un altro dei nomi caldi dell’estate biancoceleste. Anche in questo caso a complicare le cose è stata la richiesta fatta dal club scozzese. Vista l’enorme concorrenza sul giocatore, il Celtic ha chiesto ben 21 milioni di sterline per liberarlo.

Lazio serviva una punta? Benedetto e la soluzione made in Italy

Tra i nomi accostati alla Lazio c’è stato anche quello del centravanti argentino Dario Benedetto. L’attaccante del Boca Juniors, infatti, era uno dei profili seguiti con maggiore interesse da Igli Tare. Tuttavia, di questo interesse non se n’è fatto nulla, e il giocatore è rimasto agli Xeneizes.

Dario Benedetto, centravanti del Boca Juniors

Il nome che, invece, è stato visto meno di buon occhio tra quelli accostati alla Lazio è quello di Andrea Petagna. L’attaccante scuola Milan, infatti, piaceva (e piace) molto a Simone Inzaghi. Su di lui, però, si è mossa per prima la SPAL, che è riuscita a strapparlo all’Atalanta.