Lazio, chi arriverà in difesa? I nomi non mancano, ma c’è una prima scelta

Lazio, chi arriverà in difesa? I nomi non mancano, ma c’è una prima scelta

Luglio 5, 2018 0 Di Antonio Liberty

Lazio-difesa da blindare: è partito a parametro zero l’uomo della contestazione dopo il rifiuto di firmare il rinnovo contrattuale e la pessima prestazione contro l’Inter nella sfida decisiva, De Vrij, e la squadra biancocelese a pochi giorni dal raduno pre-campionato 2018-2019 non ha ancora un nuovo arrivo di livello per sostituirlo nella retroguardia.

Lazio-difesa: tre nomi caldi

Tanti i nomi seguiti dalla Lazio, ma uno sarebbe nella lista dei preferiti del DS Tare:

  • Acerbi, il preferito di Inzaghi e Tare per costo e accessibilità (valutazione 12 milioni di euro)
  • Glik, centrale difensivo che non convince per la tenuta atletica e per il costo di ingaggio (10 milioni di euro)
  • Badstuber, come sopra, centrale tedesco che fisicamente non è forse pronto ad un campionato ad alti livelli su tre competizioni e per questo motivo è stato bloccato solo come alternativa ad Acerbi qualora sfumasse (parametro zero solo costo ingaggio)

Questi tre sarebbero i nomi realmente avvicinati dalla Lazio, niente da fare per Godin, cercato dalla Juventus, o altri nomi fantasiosi accostati dalla stampa estera. La Lazio vara il made in Italy con due prime scelte che giocano o che hanno giocato nella massima serie italiana di calcio.

Arriverà Acerbi? Le ultime novità parlano di distanza tra le parti ma ci potrebbero essere buone notizie in tempi brevi dopo il lungo tira e molla tra Lazio e Sassuolo.